ClaudiaPorchietto.it News

Il mio lavoro in Aula - Settembre 2017

16.10.2017

Ecco le Interrogazioni che ho discusso in Consiglio regionale:

LAVORO - Situazione Comital: Ho presentato un question time per comprendere la situazione dell'azienda Comital di Volpiano. In particolare ho domandato all'assessore al Lavoro perché non fosse stata richiesta la convocazione di un tavolo ministeriale all'Unità di Crisi del Ministero dello Sviluppo Economico. Durante il mio mandato da assessore avevo utilizzato la convocazione di tavoli nazionali anche per aziende non plurilocalizzate visto che lo si può fare in deroga in caso di crisi che impattino pesantemente sul territorio regionale. 

AGRICOLTURA - Chiarimenti in merito a fondi del PSR: Ho discusso una interrogazione urgente in merito all'utilizzo dei fondi comunitari del Piano di Sviluppo Rurale. E' noto che il Piemonte ha a disposizione 1,93 miliardi di euro da spendere affinché non ritornino in Europa. Al 30 giugno di quest'anno, secondo il Ministero delle Politiche Agricole, il Piemonte avrebbe utilizzato solo il 6,08% di tali risorse, risultando la 14a regione per capacità di impegno e spesa dei fondi comunitari nell'agricoltura. E' evidente quindi che sia forte il rischio che la nostra Regione perda le proprie risorse a vantaggio di altri partner europei. Il problema non é solo nei sistemi informativi che hanno delle criticità ma anche nella difficoltà della Giunta di centrosinistra di attivare bandi adeguati, come peraltro sottolineato dalle associazioni di categoria di ogni colore politico.

ASSISTENZA - Aggiornamento in merito alla situazione delle Ipab dopo la Riforma del centrosinistra: a seguito delle segnalazioni provenienti da più gestori di Ipab ho presentato una interrogazione chiedendo le ragioni che stanno spingendo alcuni esponenti regionali a spingere per l'accorpamento delle Ipab anche se manca il regolamento attuativo della legge di riforma. E' evidente che é necessario procedere in base a dati oggettivi che mancavano al tempo della riforma, per questa ragione eravamo contrari, é che ancora oggi non sono stati racccolti tanto che la Giunta regionale si é presa sei mesi di tempo per raccoglierli. E' ovvio come vi sia una anomalia in queste fughe in avanti e anche l'assessore nella sua risposta lo ha confermato invitando tutti i soggetti ad aspettare che la Regione finisca le sue attività legislative prima di prendere decisioni che possono avere un impatto pesante su centinaia di pazienti.

Alcune considerazioni sul lavoro nelle Commissioni consiliari:

RIFIUTI - Continua il lavoro sul disegno di legge di riordino della materia. Le criticità che abbiamo sottolineato in sede di Commissione sono numerose: per esempio la Giunta che si era impegnata a lasciare in via esclusiva la materia alle Provincie e alla Città Metropolitana, dopo una nostra ferma opposizione, ora presenta un DDL che mantiene i due livelli (regionale e provinciale), introducendo però un pericoloso elemento di difformità visto che prevede l'autonomia di Torino città rispetto alla nuova Città metropolitana: Torino resta l'unico Comune esonerato dall’obbligo di gestione associata del servizio stralciando invece la competenza per le Province. E' fortemente in dubbio la legittimità di ricorrere ad un consorzio per la gestione di una funzione fondamentale quale quella dei rifiuti. La nostra idea é quella di prevedere una fase transitoria che consenta tempi idonei a considerare gli effetti di una eventuale sentenza della Consulta sulla base anche dell’attuale sistema organizzativo (lasciare sopravvivere i consorzi della legge regionale 24 sarebbe una scelta motivata). Sarebbe poi indispensabile ipotizzare la razionalizzazione come una scelta volontaria e non imposta: evitando così lo shock di dover unificare gestioni complesse in poche settimane ma lasciando aperta la possibilità per chi avesse esigenze particolari di poter agire, secondo i tempi necessari per ogni specificità territoriale, e compiere scelte informate all'economie di scala.

 

attività e iniziative

V. Di Battista, Porchietto (FI): l'unico nano che vedo in circolazione é il padre di Di Battista. M5S ambasciatore del bullismo in Parlamento

Lavoro, Porchietto (FI): precariato sta ipotecando il futuro di intere generazioni. Necessario detassare il lavoro e avviare politiche industriali strategiche

Sicurezza, Porchietto (FI): presenterò un disegno di legge per contrastare la mafia nigeriana e le nuove forme di schiavitù

Elezioni, Porchietto (FI): risultato del Friuli dimostra la forza di Berlusconi

Diritti, Porchietto (FI): aderisco convintamente alla fiaccolata 'Liberate Alfie Evans'

rassegna stampa

Il territorio elegge tre parlamentari Benvenuto, Porchietto e Bonomo pronti per l’avventura alla Camera

Per due dei tre, è la prima volta alla Camera dei Deputati. Il venariese Alessandro Benvenuto, classe ‘8 [...]

Il Risveglio. Scritto da Andrea Trovato

Porchietto: «Al primo posto l’interesse del Piemonte». L’esponente di Forza Italia entra in Parlamento

MONCALIERI - Un successo scritto, ma non per questo meno sofferto. Claudia Porchietto ha vinto come da pronostico la [...]

Il Mercoledì. Scritto da Mel Menzio

Il Collegio elegge Porchietto e Casolati. Le due donne del centro destra sbaragliano il territorio, nonostante lo straordinario successo del M5S

MONCALIERI - Il centro destra fa il pieno nei collegi uninominali, vincendo con Claudia Porchietto alla Camera e con [...]

Il Mercoledì. Scritto da Mel Menzio

Porchietto, centrodestra, al teatro Matteotti. «Aiuterò Moncalieri ad avere investimenti»

MONCALIERI - Il lungo tour nei vari comuni del Collegio camerale 8 di Claudia Porchietto, candidata nell’Uninom [...]

Il Mercoledì. Scritto da Mel Menzio

Porchietto: ridurre le tasse si può. La candidata del centrodestra accusa Pompeo di sottrarsi al confronto

MONCALIERI - Sabato scorso c’è stata la prima uscita di piazza in città di Claudia Porchietto, la [...]

Il Mercoledì. Scritto da Mel Menzio

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte
Start