Claudia Porchietto

Lavoro, Porchietto (FI): precariato sta ipotecando il futuro di intere generazioni. Necessario detassare il lavoro e avviare politiche industriali strategiche

02.05.2018 Print

"Il continuo incremento del numero di precari sta ipotecando il futuro di intere generazioni. C'è chi saluta con favore i dati comunicati oggi dall'Istat, personalmente invece mi preoccupano perché alla fine qualcuno dovrà pagare il costo sociale di salari ridotti e buchi contributivi". Ad affermarlo l'onorevole di Forza Italia Claudia Porchietto, già assessore al Lavoro della Regione Piemonte.

"Non possiamo fare spallucce di fronte a quei 750mila dipendenti a termine in più rispetto al 2008 - conclude Porchietto - perché queste persone, quando arriveranno alla pensione, sono candidati ad ingrossare le fila dei cittadini in povertà assoluta e relativa. Il governo italiano deve uscire, una volta per tutte, dalla logica di politiche a breve termine. Da un lato è necessario introdurre una detassazione strutturale per chi stabilizza i rapporti di lavoro come proposto dal presidente Berlusconi in campagna elettorale. Dall'atro l'Italia deve finalmente decidere di avviare una stagione di politiche industriali, accompagnate anche da una riforma del sistema istruzione-formazione, che da anni mancano nel nostro Paese. Se non lo faremo saremo condannati ad aumentare i costi del nostro welfare, già oggi faticosamente sostenibile con un tasso di crescita demografica del tutto deficitario".