ClaudiaPorchietto.itRassegna stampa

Porchietto, centrodestra, al teatro Matteotti. «Aiuterò Moncalieri ad avere investimenti»

28.02.2018
Il Mercoledì. Scritto da Mel Menzio

MONCALIERI - Il lungo tour nei vari comuni del Collegio camerale 8 di Claudia Porchietto, candidata nell’Uninomimale per il centrodestra, ieri sera ha fatto tappa a Moncalieri. Di fronte alla platea del teatro Matteotti, Porchietto nella parte iniziale del suo intervento ha evidenziato i punti di forza della città: “Moncalieri è la storica terra di passaggio verso il Piemonte sud e verso il mare; la collina è un ecosistema prezioso, non un museo fossilizzato. Il Po e gli altri corsi d’acqua che l’attraversano non devono far paura ma sono una risorsa, come ci insegna la storia”.

E per valorizzarsi cosa deve fare Moncalieri? “Potenziare i servizi e sostenere le attività economiche esistenti e quelle che saremo capaci di attrarre nei prossimi anni. Ma soprattutto deve valorizzare le sue aree industriali, a partire dall’area Sanda Vadò, una delle più strategiche a livello provinciale spiega Porchietto - Ciò è anche di grande utilità per servire il Piemonte meridionale. Il futuro Governo di centrodestra farà ripartire l’Italia e Moncalieri ha tutti gli strumenti per essere parte di questo progetto, agganciando la ripresa economica internazionale”.

Altro tema su cui l’esponente di Forza Italia ha insistito è stato quello del rilancio delle aree industriali, una delle problematiche che da anni è al centro del dibattito politico a Moncalieri. ”La legge esiste: è la 106, voluta, nel 2011, dal Governo Berlusconi, che consente ai Comuni di derogare dal Piano Regolatore”. A questo proposito Porchietto ha posto una domanda “E’ un’arma potente, ma Moncalieri la sa usare?”. E poi ha allargato l’orizzonte ad una realtà di forte attualità: il pericolo alluvione.

“Le potenzialità di Moncalieri non possono essere frenate da questo «rischio »: un problema da risolvere per liberare le energie della città. Io come Consigliere regionale mi sono impegnata a favorire l’applicazione della Legge 106, a vigilare che le scelte fossero adatte all’economia di domani, e come futuro parlamentare aiuterò Moncalieri ad avere i fondi che le spettano”.

Durante l’incontro con i cittadini, Claudia Porchietto ha affrontato diversi altri temi, tra i quali quello della burocrazia e del lavoro. A tal proposito ha affermato “aiuterò il Comune ad essere efficiente e a liberare risorse, lottando contro le assurdità del Patto di Stabilità e l’eccesso di norme che affligge il nostro Paese. Lavorerò per il rilancio delle zone più deboli grazie allo strumento delle aree a burocrazia zero o a fiscalità agevolata, che costituiscono l’unico mezzo per il rilancio del nostro territorio. Avevo avviato questi percorsi come assessore regionale, con l’avvento del centrosinistra questi progetti si sono arenati. Sono certa che ora dal Parlamento potremo dare al territorio quelle risposte che ci vengono richieste da troppo tempo. La mia attività parlamentare sarà incentrata a portare nuovi investimenti nel nostro territorio i quali si tradurranno in nuovi posti di lavoro per i nostri cittadini”.

Scarica il PDF

news

Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte