ClaudiaPorchietto.it Home

ufficio stampa

Uno spazio dedicato ai giornalisti e a tutti quei cittadini che vogliono seguire la mia attività (Comunicati Stampa, Rassegna Stampa e galleria fotografica) e trarre spunti di riflessione dagli articoli che reputo più significativi nella giornata (Edicola).

attività e iniziative

V. Di Battista, Porchietto (FI): l'unico nano che vedo in circolazione é il padre di Di Battista. M5S ambasciatore del bullismo in Parlamento

giovedì 10 maggio 2018

"Mi spiace dirlo ma l'unico nano che vedo in circolazione è il padre di Di Battista. Un nano, moralmente parlando, 'degno' ambasciatore del bullismo politico che da anni i grillini seminano nel Paese". Ad affermarlo l'onorevole di Forza Italia Claudia Porchietto. Conclude l'onorevole di Forza Italia: "L’affermazione di Di Battista senior sul presidente Berlusconi è grottesca, tipica di un partito che ha come suo principale punto programmatico l'istigazion[...]

Leggi tutto

Lavoro, Porchietto (FI): precariato sta ipotecando il futuro di intere generazioni. Necessario detassare il lavoro e avviare politiche industriali strategiche

mercoledì 2 maggio 2018

"Il continuo incremento del numero di precari sta ipotecando il futuro di intere generazioni. C'è chi saluta con favore i dati comunicati oggi dall'Istat, personalmente invece mi preoccupano perché alla fine qualcuno dovrà pagare il costo sociale di salari ridotti e buchi contributivi". Ad affermarlo l'onorevole di Forza Italia Claudia Porchietto, già assessore al Lavoro della Regione Piemonte. "Non possiamo fare spallucce di fronte a quei 750mila dipendenti [...]

Leggi tutto

Sicurezza, Porchietto (FI): presenterò un disegno di legge per contrastare la mafia nigeriana e le nuove forme di schiavitù

martedì 1 maggio 2018

"Quando i flussi migratori sei o sette anni fa sono "esplosi" rispetto agli anni precedenti, l'Italia ha scelto la strada della "diaria", cioé di un sostegno fine a se stesso che spesso peraltro finisce in mano di soggetti terzi, quindi neppure dell'immigrato o del profugo. I piccoli Comuni, in particolare quelli del Torinese, in quegli anni avevano invece sostenuto una idea diversa su come integrare gli immigrati che vedevano arrivare nei loro Comuni: chiedevano di poterli ins[...]

Leggi tutto

Leggi tutti i comunicati

rassegna stampa

Il Risveglio
giovedì 8 marzo 2018

Il territorio elegge tre parlamentari Benvenuto, Porchietto e Bonomo pronti per l’avventura alla Camera

Per due dei tre, è la prima volta alla Camera dei Deputati. Il venariese Alessandro Benvenuto, classe ‘86, ha stravinto nel collegio uninominale di Ivrea: già consigliere comunale nella Reale dal 2010 al 2013, consigliere regionale in carica dal 2014, l’esponente della Lega ha ottenuto il 42,7 per cento dei voti, staccando di oltre 16 punti il Movimento 5 Stelle (fermo al 26 per cento) con la candidata eporediese Valentina Pretato e addirittura di 18 il Partito Democratico, che schierava la deputata uscente Francesca Bonomo, bloccato al 23,9 per cento. «Un risultato straordinario - commenta Benvenuto, che è anche segretario provinciale del Carroccio - che è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. Una percentuale superiore alla media nazionale, con la Lega oltre il 25 per cento: gli elettori hanno premiato la nostra coerenza e un programma chiaro e concreto. Un grazie va a tutti i militanti, che mi hanno sostenuto in questo mese di campagna elettorale in tutti i Comuni del collegio: sarò portavoce di questo territorio, quello del Ciriacese e delle Valli di Lanzo, che merita più attenzione perché ha potenzialità enormi».

La Bonomo, sconfitta nel collegio uninominale, è stata ripesca- ta nel plurinominale Piemonte 1-2, che comprende - tra gli altri - anche il Ciriacese, il Canavese e le Valli di Lanzo. «In Parlamento avrò un ruolo di opposizione afferma la Bonomo, 33 anni, di Barbania - ma questo non escluderà assolutamente il mio sostegno a provvedimenti a favore del territorio e a progettualità costruite insieme. Il bene comune viene prima dell’appartenenza politica. Se chi governerà ci proporrà dei provvedimenti in cui crediamo e che rispecchiano il nostro pensiero di sinistra sarò tra i primi a sostenerli. Vorrei ringraziare coloro che mi hanno dato la loro fiducia: ho dato il massimo tentando di fare il meglio che potevo: le relazioni personali che ho costruito in questi anni sul territorio, le opportunità di sviluppo che abbiamo costruito insieme sono un punto da cui ripartire con un nuovo slancio».

Valigia pronta verso Roma anche per la fianese Claudia Porchietto, consigliere regionale uscente di Forza Italia, eletta nel collegio uninominale di Moncalieri. «Ora inizia la vera sfida - evidenzia

l’ex assessore regionale al Lavoro nella Giunta Cota in Regione - rinnovare, ogni giorno la fiducia di quei quasi 80mila elettori che mi hanno sostenuto in Forza Italia nel collegio plurinominale. Lo dovrò fare con la mia azione politica e con quella dei tanti colleghi e amici di partito che con me sono riusciti ad essere eletti: mettendo sempre al primo posto un unico interesse quello del Piemonte. Si tratta di un onore e di onere incredibile. Ce la metterò tutta».

 


Il Mercoledì
mercoledì 7 marzo 2018

Porchietto: «Al primo posto l’interesse del Piemonte». L’esponente di Forza Italia entra in Parlamento

MONCALIERI - Un successo scritto, ma non per questo meno sofferto. Claudia Porchietto ha vinto come da pronostico la sfida tutte al femminile nel Collegio 8 della Camera dei Deputati e rappresenterà quindi i 27 comuni del territorio (da Moncalieri a Nichelino sino a Carmagnola) nel prossimo Parlamento.

“Non posso che essere grata agli elettori, agli amici e agli amministratori locali che mi hanno sostenuto in questa campagna elettorale. Questo risultato é merito di tutti noi, perché abbiamo lavorato sempre mettendo al centro l’idea di una squadra al servizio dei cittadini”. E’ questa la prima reazione di Claudia Porchietto che ha vinto il Collegio Camerale Uninominale di Moncalieri e il plurinominale di Forza Italia in provincia di Torino. Ora lascerà lo scranno in Regione per intraprendere la nuova avventura romana.

“Quello di Moncalieri era un Collegio difficile - ha spiegato l’esponente di Forza Italia - lo sapevamo visto che era uno di quelli a rischio, e quindi ci siamo rimboccati le maniche e l’abbiamo percorso in lungo e in largo cercando di parlare con più persone fosse possibile, raccontandogli il nostro modo di intendere la politica: cioé come una questione per persone serie e leali. Non ho accettato compromessi, ho sempre detto quello che pensavo come facevo quando ero assessore al Lavoro in Regione. L’ho fatto anche a rischio di perdere dei voti, però penso che questa sincerità sia stata premiata vedendo i risultati che abbiamo ottenuto in praticamente tutti i Comuni del Collegio Uninominale. Sono un motivo di orgoglio perché sono il risultato di un lavoro con tutti gli amministratori locali di quelle città che riconsegna al Piemonte una squadra pronta al governo”. E conclude: “Ora inizia la vera sfida: rinnovare, ogni giorno la fiducia di quei 56.361 elettori di centrodestra che mi hanno votato nel collegio di Moncalieri e i quasi 80mila che mi hanno sostenuto in Forza Italia nel collegio plurinominale. Lo dovrò fare con la mia azione politica e con quella dei tanti colleghi e amici di partito che con me sono riusciti ad essere eletti: mettendo sempre al primo posto un unico interesse quello del Piemonte. Si tratta di un onore e di onere incredibile. Ce la metterò tutta”.


Il Mercoledì
mercoledì 7 marzo 2018

Il Collegio elegge Porchietto e Casolati. Le due donne del centro destra sbaragliano il territorio, nonostante lo straordinario successo del M5S

MONCALIERI - Il centro destra fa il pieno nei collegi uninominali, vincendo con Claudia Porchietto alla Camera e con Marzia Casolati al Senato, mentre il Movimento 5Stelle sbanca sul proporzionale, affermandosi senza ombra di dubbio come primo partito (tra le poche eccezioni Pecetto, dove primo è arrivato il Pd, ndr). Anche sul nostro territorio le sorprese non sono mancate ed i dati si sono allineati a quelli nazionali, con il flop del Partito Democratico che lascia sul campo diversi punti percentuali. E soprattutto perde, e male, sia a Moncalieri che a Nichelino, i due principali centri del collegio dove invece è alla testa delle rispettive amministrazioni comunali.

Elezioni che hanno fatto rivedere le code ai seggi, un po’ grazie alla buona percentuale di affluenza, in tutte le città superiore al 75-80%, ma a rallentare l’andamento delle urne ci ha pensato la burocrazia e la scheda antifrode.

Partiamo dalla Camera. Claudia Porchietto ha vinto a mani basse un collegio dato per incerto, con poco meno del 37% dei consensi. La consigliere regionale di Forza Italia si è imposta in quasi tutti i centri, con l’eccezione di Nichelino, che ha decretato il trionfo del Movimento 5Stelle. Pentastellati che con la giovane loggese Roberta Cavuoti si sono posizionati in seconda posizione, a distanza di cinque punti. Male Laura Pompeo, l’assessore moncalierese ha viaggiato quasi ovunque in terza posizione, riuscendo a chiudere al secondo posto nella sua Moncalieri. Nel collegio il suo distacco dalla neo eletta Porchietto è di dodici punti. Poco hanno raccolto le altre liste, a partire da Liberi e Uguali che si è fermata poco oltre il tre cento. Sotto l’1% tutti gli altri, da Casa Pound, che poco è riuscita a fare contro lo strapotere leghista sui temi caldi dell’immigrazione, così come non hanno trovato sponde Potere al Popolo e il Popolo della Famiglia, rimasti lontani dalle ambizioni.

Situazione simile alla Camera, dove la Casolati si è impsota con oltre il 37% dei voti precedendo Scibona (M5S) e Buemi, che si è assestato un punto e mezzo sotto la soglia ottenuta alla Camera dalla Pompeo.


Rassegna stampa completa

edicola

lunedì 15 febbraio 2016

I confini cambiati a nostra insaputa. Intervista al presidente della Liguria: Toti «Mattarella deve riprendersi il mare regalato ai francesi»

«Mettiamola così. Voglio almeno pensare che non ci sia stato dolo ma solo colpa, sebbene grave. Sta di fatto che siamo davanti all’ennes[...]

Leggi tutto
lunedì 29 dicembre 2014

Le amnesie e le illusioni di fine anno

L’economia italiana continua ad arretrare. Non solo il Prodotto interno lordo scende da 13 trimestri (durante i quali abbiamo perso 600 mila posti di l[...]

Leggi tutto
venerdì 12 dicembre 2014

L'idolatria delle tasse spopola in libreria

Si moltiplicano pamphlet in favore del prelievo nonostante l'uso disastroso delle risorse sia davanti agli occhi di tutti. Ma la cultura dominante &egrav[...]

Leggi tutto

Edicola completa

galleria fotografica

Vedi tutte le fotografie

Scarica il PDF

news

Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte